BALDUCCI (PD): “I LAVORI DI BONIFICA AMIANTO ANDAVANO FATTI”

di Giovanni Balducci, consigliere comunale Pd – Fabriano

Si è ampiamente argomentato e ripetutamente discusso di AMIANTO … sono stati organizzati convegni … sono stati chiamati eccelsi studiosi della tematica al fine di erudirci sulle pericolosità di tale materiale (per dire: convegno organizzato dall’amministrazione il 05/02/2018 con relatore la Dott.ssa Stefania Divertito) … poi si dilapidano opportunità per risolvere problemi reali. Talune occasioni che si perdono incidono di più sulla quotidianità rispetto ad altre soprattutto se, come nel caso che vedremo, coinvolgono i cittadini più giovani … i nostri ragazzi … finanche le loro insegnanti ed il personale dell’istituto scolastico. Mi riferisco alla rimozione dell’AMIANTO dagli edifici della Scuola Mazzini: cercherò di spiegare con poche parole cosa è accaduto. Nel bilancio preventivo di questo Comune redatto nel marzo 2017 era stato inserito per una cifra di € 390.000,00, con l’ipotesi di utilizzare le successive risorse derivanti dall’avanzo di amministrazione, il progetto per la rimozione dell’AMIANTO dalla scuola; nel luglio 2017 tale avanzo è stato applicato sulla base di un progetto definitivo; a quel punto bastava procedere con pochissimi atti e si potevano iniziare i lavori. Invece niente … zero assoluto … l’amministrazione non ha minimamente impartito alla struttura tecnica indicazioni, né tanto meno ha disposto di inserire il finanziamento fra i residui di bilancio e poter così utilizzare le risorse nel 2018.

Non basta e non solo: gli amministratori forse (anzi, di certo) non si sono neanche premurati di verificare che (introdotti dalla legge di bilancio nazionale nel 2017) esistevano i cosiddetti “spazi finanziari”, procedimenti che consentivano di poter fruire delle risorse economiche residuali degli avanzi di amministrazione; risorse utilizzabili anche nel 2018: numerosi comuni marchigiani ne hanno beneficiato! Di più: l’amministrazione ha eliminato dall’annualità 2018 l’intervento di rimozione dell’AMIANTO della Scuola Mazzini anche dal programma triennale delle opere pubbliche. Ma per questa amministrazione non è importante fare le cose … è importante comunicare che si faranno. Ricordo il proclama del 9 gennaio 2018: “finanziati gli interventi di rimozione amianto alla Mazzini” … e a quella data i 390.000,00 euro si erano già volatilizzati per incapacità assoluta. Soldi persi per inadeguatezza ed incompetenza? … Volutamente persi? … Sono state realizzate altre cose con quelle risorse? … Mah!!! … l’unica certezza è che i ragazzi della Mazzini e tutto il personale docente e non, sono tornati a scuola nelle stesse condizioni!!! … con l’amianto.