LA LEGA CRITICA IL PRIMO ANNO DELLA GIUNTA SANTARELLI

Lega Nord all’attacco: “E’ passato un anno e la Giunta di Fabriano non ha fatto nulla”. E’ quanto afferma il coordinamento del partito guidato da Luigi Argalia che si sta battendo, a Fabriano e Sassoferrato, su lavoro e sicurezza. “Sono passati 365 giorni dal primo Consiglio Comunale della nuova era politica che ha visto, dopo decenni di Dc-Udc-Pd, la vittoria del Movimento 5 Stelle. Tutti felici per il nuovo e la democrazia partecipata – denunciano – tant’è che il primo atto di quel consiglio fu l’accaparrarsi la presidenza del Consiglio Comunale dopo aver sbandierato collaborazione e collegialità”. Tante le polemiche. Si inizia con il cartellone di Natale di cui “ancora non si conoscono con precisione i costi/ricavi e la tanto osannata pista di ghiaccio che non si sa dove sia» e si va avanti con le critiche «ai troppi interventi spot e partecipazione ad iniziative che danno visibilità a chi le presiede, ma nulla di più e ai consiglieri comunali che fanno i giardinieri per pulire la città”. Tutto ciò, secondo la Lega, è lontano dai veri problemi di Fabriano che sono la sicurezza e il lavoro. “Loro parlano di una “semplice rivoluzione”, ma in realtà è solo “tanto rumore per nulla” perchè “in un anno non c’è stato il coraggio, o la volontà, di fare scelte politiche come lo sgombero del Centro Sociale abusivo di via Fabbri. Ad oggi non c’è un atto o una iniziativa che riguarda il lavoro. In una città con un numero crescente di disoccupati e imprese, attività commerciali che soffrono, quest’Amministrazione pensa al Piano urbano della mobilità. Nel frattempo il sindaco di Comunanza, nell’Ascolano, e i parlamentari di quel territorio, portano avanti battaglie per la salvaguardia dell’occupazione, andando fino a Roma, il sindaco di Fabriano, Santarelli, invece, gira il mondo per la città creativa e i parlamentari di Fabriano non si sentono, come se parlare di Whirlpool, Cartiere e Tecnowind fosse un tabù. Il problema principale è il lavoro”.

m.a.

 

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati