“POCHI CONSIGLI COMUNALI”, GIOVANNI BALDUCCI ALL’ATTACCO

Il consigliere comunale del Partito Democratico, Giovanni Balducci, all’attacco. In primo piano la convocazione del consiglio comunale a Fabriano. “E’ sparito il consiglio – denuncia – dall’agenda di questa amministrazione targata Cinque Stelle”. L’ex assessore al Turismo e candidato sindaco del Pd, critica i lavori del consiglio. “In quello del 7 giugno – spiega – sono stati rinviati cinque argomenti di assoluta importanza come la variazione di bilancio; variazione al programma dei lavori pubblici; tre debiti fuori bilancio per somme urgenze perché, incredibilmente, privi dei pareri del Collegio dei Revisori dei Conti (richiesto forse in ritardo e non arrivato?…mah!!!) si decide di aggiornare la trattazione degli argomenti al 21 giugno, previa convocazione del Presidente del Consiglio. La convocazione ad oggi non è pervenuta. Per fortuna che il sindaco Santarelli ci ricorda che ‘il numero dei consigli convocati fino ad oggi sono in numero maggiore di uno al mese e nettamente superiori, in media, alla passata amministrazione’.” Balducci smentisce questi dati. “Vediamo i numeri: precedente Amministrazione — 2012 (seconda metà) 12; 2013 18; 2014 20; 2015 17; 2016 13. Attuale amministrazione: 2017  9; 2018 (fino ad oggi) 6. I numeri sono inconfutabili, non sono chiacchiere! Lecito dire che non è il sindaco a convocare il Consiglio Comunale, è onere del Presidente del Consiglio. Ma allora dove è il Presidente? Perché non lo convoca? Ci sono motivazioni? Si possono conoscere? Presidentessa se ci sei, batti un colpo!” conclude Balducci.