“SBARACCO”, SUCCESSO PER LA NOTTE BIANCA DEGLI ACQUISTI

Fabriano invasa da turisti e residenti grazie allo “Sbaracco”, la vendita in strada organizzata dai commercianti del centro. Così si è presentata la città della carta venerdì sera, 15 giugno, e il periodo d’oro, grazie al Palio di San Giovanni Battista, durerà fino al 24 giugno. Il turismo come occasione di sviluppo in una città che cerca di riposizionarsi dopo la crisi dell’elettrodomestico. Le potenzialità ci sono tutte: luoghi d’arte unici, una piazza, quella lungo Corso della Repubblica, definita da molti la più bella delle Marche, prodotti tipici enogastronomici di qualità, montagne da vivere: c’è tutto. Dopo il boom della settimana scorsa con hotel presi d’assalto grazie ai Campionati nazionali di Ginnastica che hanno portato a Fabriano più di 700 persone da tutta Italia, venerdì c’hanno pensato i commercianti trasferendo i loro prodotti di punta dagli scaffali alla strada: il centro è così diventato un negozio unico, a cielo aperto, che fino a mezzanotte, ha fatto vedere a tutti un’altra Fabriano con l’iniziativa “Prezzo pazzo allo sbaracco”. Migliaia di persone in centro, giovani e anziani, tanti i turisti dell’Umbria, con locali gremiti, quindi, grazie al Palio e alla notte bianca degli acquisti. Gli esercenti parlano di un aumento di vendite, in una sola sera, superiore al 40% e che, in alcuni casi, raggiunge anche un più 60% a dimostrazione che la piccola distribuzione ancora tiene e il rapporto che si crea tra cliente e commessa può fare la differenza.

“Abbiamo portato migliaia di persone in centro. Ripeteremo l’iniziativa”. Questo il commento dell’Associazione dei commercianti del centro storico di Fabriano dopo la serata in cui le attività del centro commerciale naturale hanno promosso merce all’esterno dei propri locali a prezzi molto ribassati. “Che sia stato un successo – racconta la presidente, Antonella Bartolini – ce lo dicono innanzitutto le presenze: dalle ore 18 fino a quasi mezzanotte, infatti, il corso è stato sempre gremito di gente. Gli esercenti che hanno preso parte all’evento sono stati molto soddisfatti di come siano andate le vendite e anche i cittadini e i turisti sono rimasti molto contenti”. Il format dello “Sbaracco” prevede di trovare ottimi articoli a prezzi super vantaggiosi: i negozi hanno esposto prodotti di grande qualità e l’iniziativa ha permesso di accogliere visitatori arrivati da Perugia, Jesi e da Macerata. Il bel tempo, la fine delle scuole e gli eventi del Palio sono stati elementi di grande importanza per la riuscita della serata. “Ciò che ha reso l’evento eccellente – conclude Bartolini – è stato il tocco di classe delle attività che hanno preso parte all’iniziativa esponendo merce di pregio in modo originale”. Ieri pomeriggio, sabato 16 giugno, ancora centro storico gremito grazie ai Borghi e alle Botteghe Medievali e alle infiorate artistiche del Palio di San Giovanni grandi 42 metri quadrati. I maestri infioratori hanno iniziato alle ore 15 a realizzare queste opere dedicate, quest’anno, ai fabbri e dovranno ultimarle entro le ore 13 di oggi. Già da ieri sono aperte al pubblico. Le location: Porta del Borgo: Oratorio della Carità; Porta Cervara: chiesa San Filippo; Porta Pisana: chiesa Santa Caterina; Porta del Piano: Chiostro San Venanzio. Oggi, dalle ore 8 è previsto il Raduno auto e vespe e moto d’epoca in Piazza del Comune. Alle 14.30 spazio alla Caccia ai “Tesori Medievali”. Seguirà, alle 18, “Di corsa nel Medioevo”, la manifestazione podistica aperta a tutti e alle ore 21.30 il Corteo Storico processionale con più di 300 figuranti.

Marco Antonini

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati