LETTURA DEL BANDO E ARCIERI STORICI ALLA PRIMA DEL PALIO

La XXIV edizione del Palio di San Giovanni Battista di Fabriano è entrata nel vivo, ieri, domenica 10 giugno, con la lettura del Bando nel Contado. “Anche quest’anno – dichiara il presidente dell’Ente, Sergio Solari – l’avventura del Palio riparte dalle frazioni. Crediamo molto nel coinvolgimento dei paesi, anche i più piccoli e lontani dal centro della città. Vogliamo far respirare a tutti l’aria bella che emana questa manifestazione che richiama, anno dopo anno, sempre più turisti”. In tanti hanno assistito ai rappresentanti delle quattro Porte, Borgo, Cervara, Piano e Pisana che, nonostante il caldo, hanno raggiunto le piazzette delle frazioni per la lettura del Bando. Quello di ieri è stato l’appuntamento inaugurale dell’edizione 2018, la prima a cura del nuovo direttivo dell’Ente guidato da Sergio Solari.

La giornata di ieri sarà ricordata anche per la tappa del Campionato italiano arcieri storici, Fitast, disputata in centro storico a Fabriano. 305 gli iscritti alla gara, provenienti da 36 società di tutta Italia. “Tra i più rappresentati i gruppi di Enna, Bologna, Monselice, Ferrara, Ceprano e Roma. Fabriano si è difesa bene: il bottino finale è di 3 ori e 2 argenti. Ringraziamo – dichiara Piero Ciarlantini, presidente Arcieri Fabriano – l’Ente Palio, il Comune di Fabriano, la Buona Novella, gli Scout, la Casa di riposo Santa Caterina, la Casa Albergo, la parrocchia San Biagio ed Emanuela Patacconi per averci aperto le porte del suo locale nei pressi della Cattedrale”. I gruppi arrivati in città per l’occasione hanno elogiato l’ottima organizzazione dell’evento. “Pratico questo sport da 16 anni – dice Giorgio Bocci – e quella di ieri è stata una delle più belle gare tra arcieri a cui ho partecipato. In tanti ci prenotiamo già per l’anno prossimo”.

m.a.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati