LA INSEGUE E TENTA DI INVESTIRLA, 40ENNE DI FABRIANO DENUNCIATO

Passeggiava nel quartiere Borgo di Fabriano, complice la bella giornata di sole, quando si accorge di essere seguita lentamente da un uomo di sua conoscenza a bordo di un’utilitaria. La donna, una fabrianese di 30 anni, cerca di non perdere la calma, ma quando l’uomo devia la marcia, quasi per investirla, si spaventa comprensibilmente, mettendosi ad urlare a squarciagola. Ma il guidatore in questione, un fabrianese 40enne, prosegue la marcia come nulla fosse. La donna veniva prontamente soccorsa da una passante, che l’ha accompagnata ad un bar vicino per ristorarla, ma soprattutto nella speranza si tranquillizzasse. Invece, in preda ad una crisi di pianto, anche dopo la sosta nel locale, decide di andare al pronto soccorso per una visita di controllo, dalla quale -visto lo stato di agitazione- le viene riscontrata una prognosi di 5 giorni. La donna decideva quindi di rivolgersi agli agenti del Commissariato di Fabriano. agli ordini del dottor Sandro Tommasi (foto), per denunciare l’accaduto. Sono partite immediatamente le indagini e gli investigatori hanno ricostruito la vicenda nel dettaglio. E’ emerso quindi che già alcuni giorni prima la donna, nei pressi di casa, aveva incrociato l’uomo, il quale nell’occasione, con fare minaccioso, l’aveva ingiuriata. La 30enne replicava di non comprendere le motivazioni di quell’atteggiamento irriguardoso, ma intuendo si potesse trattare di un presunto debito del suo compagno, la stessa rispondeva che, non c’entrando nulla con la questione, non voleva essere coinvolta nella stessa. Nonostante ciò il 40enne ritornava sull’argomento e, con tono alterato, le rispondeva che i soldi, se non glieli dava il suo compagno, avrebbe dovuto darglieli lei; non solo, la minacciava che gliela avrebbe fatta pagare comunque. Dalle indagini emergeva anche che, qualche giorno prima di quell’ultimo episodio, l’uomo, a bordo della sua autovettura, dopo averla incrociata per strada si era appositamente fermato in una via cittadina per attenderne il passaggio a piedi ed aver modo di fissarla da vicino, circostanza che induceva la 30enne ad accelerare il passo e ad andarsene frettolosamente dalla zona. Al termine della delicata attività investigativa posta in essere dai poliziotti del Commissariato di Fabriano, il 40enne è stato denunciato per minacce e violenza privata.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati