VERRA’ DEMOLITO OGGI LO SPERONE DI ROCCIA DA 20MILA TONNELLATE

Genga – E’ arrivato il giorno dello sperone roccioso che incombe sulla piccola frazione di Palombare e minaccia, tra l’altro, anche la tratta ferroviaria Roma-Fabriano-Ancona. Sito sul versante sinistro del Monte San Pietro, sarà distrutto oggi, domenica 22 aprile. Le operazioni di demolizione controllata inizieranno alle 9 e dovrebbero finire alle 18. Di scaglia rossa calcarea, alto quanto un edificio di 5 piani e largo 10 metri, l’equilibrio dello sperone è stato alterato dal terremoto del 2016 che ha provocato il distacco di una grossa roccia alla sua base e focalizzato l’attenzione dei tecnici delle Ferrovie dello Stato. Un anno fa, la segnalazione del rischio cedimento della massa rocciosa sulla linea ferroviaria e sulle abitazioni delle frazioni alle falde del monte all’ufficio tecnico del Comune, che avviò le indagini. Con un’ordinanza, il sindaco di Genga; Giuseppe Medardoni, ha fatto sgombrare le abitazioni nelle vicinanze ed imposto il divieto di accesso assoluto a chi non è autorizzato a circolare nella zona. Previste cancellazioni di corse nella tratta Serra San Quirico-Albacina o limitazioni di percorso. In alcuni casi, un servizio sostitutivo con autobus. Sarà cura di Rete ferroviaria Italiana informare gli utenti tramite affissione nelle stazioni interessate e sui propri siti internet. Al coordinamento delle operazioni la Prefettura di Ancona che, nell’ambito del Centro operativo comunale, ha convocato rappresentanti della Regione-Servizio Protezione Civile, del Comune, delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco, del volontariato della Protezione civile, dell’ente Parco, di Rete ferroviaria Italiana, Anas e Enel.
Delusa la cordata delle associazioni ambientaliste schierate a difesa del gigante di pietra. Anche perché Italia Nostra, Fai, WWF, Lupus in Fabula, Forum Paesaggio Marche, Lipu, Pro Natura, Terra Madre, forti di un parere contro la demolizione espresso dalla Soprintendenza avevano proposto d’ingabbiare i 18mila quintali di roccia.

Treni

Dalle ore 9.10 alle ore 17.00 di oggi, domenica 22 aprile 2018, sono previste attività di messa in sicurezza di uno sperone roccioso in località Pontechiaradovo di Genga che comporteranno modifiche alla circolazione dei treni sulla linea Roma – Fabriano – Serra S. Quirico – Ancona. I treni Regionali, Regionali veloci e IC della Lunga Percorrenza subiranno cancellazioni e limitazioni di percorso con l’istituzione di servizio sostitutivo con bus. I bus per i treni IC sono esclusivamente per i viaggiatori già in possesso di apposito titolo di viaggio pertanto non saranno visibili nei sistemi informativi e sui canali di vendita di Trenitalia. L’Intercity 541 delle 17,15 da Foligno e diretto a Roma partirà con 40 minuti di ritardo. Il regionale in partenza da Roma Termini alle 13,28 si metterà in marcia con 40 minuti di ritardo.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati