61 GRAMMI DI DROGA E 2.300 EURO IN CONTANTI, UN ALTRO PUSHER DENUNCIATO

Chiaravalle – I carabinieri agli ordini del Maggiore Iurlaro della Compagnia di Jesi, nell’ambito di specifica attività contro il traffico degli stupefacenti, hanno denunciato un cittadino gambiano (L. K. di 28 anni) richiedente asilo, poiché responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La perquisizione eseguita nel suo domicilio di Chiaravalle ha permesso di sequestrargli 60 grammi di hashish, un grammo e mezzo di cocaina, materiale per il confezionamento, nonché la somma di 2.300 euro quale provento di spaccio. Nei confronti dell’uomo la prefettura di Ancona ha già revocato le misure di accoglienza. Questa è solo l’ultima operazione dei militari. Nelle ultime settimane hanno arrestato un giovane  di 20 anni originario del Bengala per spaccio. Da tempo i militari tenevano d’occhio il parco del Vallato, a Jesi, dove erano stati segnalati giovani anche minorenni dediti al consumo e alla vendita di droga. Durante uno dei servizi di osservazione, i carabinieri hanno notato un giovane che si avvinava a un ragazzo e, dopo essersi guardato intorno, ha estratto un involucro dalla tasca dei pantaloni ricevendo in cambio una banconota. I due sono stati subito bloccati. Il 20enne di Jesi aveva una dose di hashish negli slip pagata 5 euro. L’altro, un bengalese di 20 anni, ha provato a disfarsi di ulteriori dosi di hashish prontamente recuperate dai carabinieri. Nell’auto del pusher sono state sequestrati 7 grammi di hashish pronti per essere spacciati. Lo spacciatore è stato arrestato. Nel corso della direttissima l’arrestato ha patteggiato 8 mesi di reclusione ed è stato rimesso in libertà.