FURTO A SASSOFERRATO, DOPO LE AVANCES RUBA IL PORTAFOGLI AD UN ANZIANO

Un 25 enne originaria della Romania, ma residente a Perugia, è stata denunciata per furto con destrezza dai carabinieri della Compagnia di Fabriano. Venerdì 9 marzo, alle ore 12, si è recata a Sassoferrato dove si svolgeva il mercato settimanale. Ad un certo punto si è avvicinata ad un anziano di 78 anni residente ad Arcevia ed ha iniziato un corteggiamento per fargli capire che sarebbe stata disponibile a svolgere una prestazione sessuale a pagamento. L’uomo, però, rifiuta e le regala 5 euro. La donna se ne va arrabbiata. Poco dopo la triste scoperta: l’anziano cerca il portafogli per pagare la spesa che aveva appena fatto e scopre che gli era stato rubato in un momento di distrazione. Sale sulla sua macchina e si mette alla ricerca della donna che è stata ritrovata, poco dopo, in una via poco lontano, insieme a due amiche forse complici. Inizia una discussione che termina con la minaccia dell’anziano: “Se non mi ridai il portafogli chiamo i carabinieri” avrebbe detto l’anziano con tono fermo. In quel momento la donna le lancia il tutto e va via. Un piano studiato nel dettaglio: la banconota da 100 euro, infatti, non c’era. A quel punto all’uomo non resta che chiamare i carabinieri della stazione locale di Sassoferrato che si mettono sulle tracce della donna. Fermata poco lontano, è stata perquisita, ma dei soldi nessuna traccia. E’ stata denunciata per furto con destrezza. Indagini in corso.

Qui Jesi

Tentato furto ieri mattina 10 marzo, alla bigliettera della Pinacoteca di Jesi. Il ladro, però, non è riuscito a impossessarsi dei soldi custoditi in un cassetto perchè la dipendente comunale che in quel momento stava scendendo dalle scale del soppalco, insospettita da strani rumori, ha raggiunto velocemente la cassa e si è accorta di quanto stava accadendo. Urlando ha intimato al ladro di lasciare i soldi presi, circa 160 euro. L’uomo è fuggito, così, senza bottino. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Jesi.
m.a.