ECCO LE ISOLE ECOLOGICHE A PESO

Isole ecologiche smart altamente informatizzate a Fabriano per arrivare alla tariffazione puntuale entro il 2020 come prevede la normativa. Il nuovo metodo di raccolta parte nel cuore della città della carta. Le prime isole, infatti sono state sistemate, nelle ultime settimane, nella zona del parcheggio del Torrione e via IV Novembre, altre vengono installate proprio in questi giorni lungo viale Zobicco, Pizza Garibaldi, via Fontanelle. Scompare, così, la raccolta porta a porta in centro storico.

Circa 5mila le persone, tra residenti e commercianti in centro e nelle vie limitrofe. Un percorso iniziato nel 2015 quando 150 nuclei familiari sperimentarono, in via Foibe istriane, nel quartiere Borgo, il nuovo sistema informatizzato che ha come principale finalità quella di individuare una modalità gestionale che consenta di personalizzare la quantità dei rifiuti raccolti dalla singola utenza, al fine di poter implementare la tariffazione puntuale con meccanismi premianti in base all’effettiva quantità dei rifiuti prodotti. Qui, nell’arco di pochi mesi, è stata raggiunta una percentuale di raccolta differenziata pari all’86 per cento. Poi si è dato il via libera ad una seconda fase sperimentale con il posizionamento di altre due isole intelligenti: una a piazzale Matteotti, quartiere Pisana, e una all’ingresso dei Giardini pubblici Regina Margherita, quartiere Piano. I risultati hanno consentito di avere informazioni relative alle attività commerciali come bar, ristoranti pizzerie e la percentuale non è diminuita. Negli anni passati l’Amministrazione Sagramola aveva emesso un bando vinto dalla Ecofil. L’azienda si sta occupando ora del posizionamento delle 40 nuove isole ecologiche smart. I contenitori sono sette: carta, plastica, vetro, pannolini e pannoloni, acciaio e alluminio, indifferenziato e organico. In più, si sono aggiunti: olio, farmaci e pile esauste.

Il funzionamento è molto semplice, simile alla bilancia del reparto ortofrutta del supermercato. Facile sia per giovani che per gli anziani. Prima ci si identifica tramite una card, poi si pesa il rifiuto, viene stampata l’etichetta e si getta il rifiuto nell’unico bidone che si aprirà in automatico. Interessate da questa prima fase saranno circa 5mila persone, zona del centro storico, parte interna, e nella zona limitrofa ai grandi viali cittadini. Recentemente è partita una campagna informativa con la consegna delle card. Verrà creata anche un’app apposita per aiutare a differenziare al meglio. La tariffa si compone di una parte fissa composizione del nucleo familiare e metri quadri dell’abitazione e di una parte variabile che dipende da quanto bene si faccia la raccolta differenziata.

Intanto, fino a domani, giovedì 22 febbraio, dalle ore 7 alle 19, la sosta dei veicoli è vietata con la sanzione accessoria della rimozione forzata dei veicoli in difetto per i lavori di installazione delle isole ecologiche smart nelle seguenti vie: viale Zobicco, in corrispondenza dell’incrocio con via Roseo, sulla sinistra e in corrispondenza dell’incrocio con via dei Chiavelli; viale IV Novembre, sul marciapiede accanto alla ex fontana pubblica; via Fontanelle nei pressi del parcheggio disabili; in Piazza Garibaldi per una distanza di 5 metri prima e dopo dal secondo lampione sul lato destro della piazza entrando lato via Chiesa e nel primo stallo di sosta riservato ai disabili.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati