DUE GIOVANI DENUNCIATI PER FURTO AL SUPERMERCATO. SICUREZZA: REAZIONI POLITICHE

Due giovani cittadini originari della Romania, ma da anni residenti a Roma, sono stati denunciati per furto aggravato dai carabinieri della stazione di Cerreto d’Esi. Sono stati identificati grazie alle telecamere di sicurezza e a un cittadino che, insospettito dei movimenti strani dei due, ha memorizzato il numero di targa e contattato i militari. Il fatto è accaduto settimane fa nel supermercato Maxi Coal, in piazza Matteotti di Cerreto d’Esi. Sono entrati per fare la spesa con una borsa schermata, quella che non suona quando si passa nella postazione anti taccheggio, e poi sono usciti dopo aver rubato più di 100 deodoranti ascellari per un valore complessivo di circa 500 euro. Nelle ore immediatamente successive al furto la proprietà del supermercato si accorge dello scaffale vuoto e chiama i carabinieri. Inizia un lungo lavoro: prima vengono ascoltati i dipendenti in servizio, poi vengono visionate le telecamere di sicurezza interna che hanno immortalato la scena. I due sono stati identificati grazie a un cittadino onesto che aveva chiamato il 112 per segnalare una macchina sospetta proprio nei pressi del supermercato con due persone che osservavano i movimenti del personale in servizio. I due soggetti, 27 anni lui, 25 lei, sono stati denunciati per furto aggravato. Questo è il secondo furto itinerante avvenuto a Cerreto d’Esi nelle ultime settimane.

Il giorno dopo l’arresto per rapina aggravata, reazioni

“Ho appreso la notizia dell’arresto dei responsabili degli atti malavitosi degli ultimi giorni a Fabriano. Da sempre denuncio il degrado in cui versa il nostro centro storico e gli ultimi fatti lo dimostrano. Vorrei complimentarmi con le forze dell’ordine che nonostante la carenza di personale stanno facendo un ottimo lavoro per la nostra sicurezza. Non abbassiamo la guardia. E’ il momento di aumentare la video sorveglianza della nostra città con le telecamere nei punti sensibili del centro e nelle vie di maggiore transito pedonale e di ottimizzare il funzionamento di quelle installate,; non mettiamole solo nei cassonetti della spazzatura con il principale scopo fare multe. Una città sicura e’ la priorità”. Così Olindo Stroppa, consigliere comunale Forza Italia.
“Un marocchino, a Fabriano, ha puntato il coltello a un ragazzo di 23 anni nel pieno centro di Fabriano la scorsa notte e lo ha rapinato. Questo episodio evidenzia per l’ennesima volta, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che l’immigrazione senza più freni, voluta dal Pd e dalla sinistra negli ultimi anni, ha portato ad un aumento incontrollato dei reati”. E’ quanto afferma Antonio Baldelli, capolista di Fratelli d’Italia per la Camera nel collegio Marche nord, il quale riporta i dati del Viminale: “Gli stranieri residenti rappresentano solo l’8,3% della popolazione ma commettono, in proporzione, molti più reati. Basti pensare che gli immigrati sono responsabili del 49,6% dei furti, del 40,1% delle rapine e del 45,7% di rapine in strada. Sono responsabili anche del 39,7% dei sequestri di persona, del 37% delle violenze sessuali – continua Baldelli – E commettono oltre il 50% dei reati di sfruttamento della prostituzione. A ciò si aggiunge che gli stranieri detenuti nelle carceri italiane sono 17.526, pari addirittura a un terzo del totale. Solo un cieco può dunque negare che in Italia esiste un problema sicurezza legato a una immigrazione senza controlli. Per questo, una volta al Governo, daremo più uomini e mezzi alle Forze dell’ordine, prevederemo il rimpatrio immediato degli stranieri che compiono reati in Italia e approveremo una norma perché venga finalmente affermato il diritto dei cittadini alla legittima difesa”.
Rapinato in piena notte, leggi di più:  http://www.radiogold.tv/?p=31954
Marco Antonini

 

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati