LA FESTA DEGLI SPOSI

“Festa degli Sposi”, così, Don Alberto Castellani, parroco di Cabernardi, ha voluto chiamare la giornata del 7 gennaio 2018 dedicata alle coppie sposate in chiesa e che….”ancora resistono”. Proposta ed organizzata dal parroco, con il supporto di alcuni componenti del comitato parrocchiale di Cabernardi, l’iniziativa ha avuto inizio con la Santa Messa, celebrata nella chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Spinelle, dove le coppie hanno ringraziato Dio per il sacramento del matrimonio ed hanno ascoltato con particolare partecipazione ed interesse l’omelia. Don Alberto ha paragonato la famiglia ad un albero che per crescere sano, forte, con radici profonde e quindi dare buoni frutti ha bisogno di essere alimentato da armonia ed amore, elementi che solo la fede può garantire. Proprio in sintonia con questa similitudine e per avere un ricordo tangibile della giornata, al termine della Santa Messa, le coppie hanno ricevuto in dono proprio un “alberello”, realizzato in pietre dure e composto da alcuni ragazzi e ragazze, figli dei partecipanti, con il prezioso aiuto di due maestri, gli amici di Genga Gigi e Anna Maria. La giornata è proseguita con un conviviale presso il circolo ACLI locale e con una simpaticissima rappresentazione in dialetto della “Compagnia Teatrale Dilettantistica del Buonumore” di Castiglioni di Arcevia che ha messo in scena proprio in confronto, in una serie di battute divertentissime, un’anziana coppia di solidi principi e tradizioni con una più giovane e di più facili costumi, il tutto ambientato in una camera di ospedale. Anche qui il messaggio molto chiaro che l’autore stesso, il Parroco Don Maurizio Fileni, ha voluto trasmettere è proprio quello che l’atteggiamento positivo di coppie, magari semplici ma di solidi principi, non solo dura nel tempo e supera con maggior forza le difficoltà, ma addirittura coinvolge e contagia gli altri e risolve i problemi della coppia meno stabile. Proprio questo infatti il filo conduttore di una bellissima giornata passata insieme da ben 35 coppie e relativi figli che hanno riempito la chiesa per ricevere la benedizione e per festeggiare ognuno il proprio traguardo raggiunto in compagnia del proprio partener, nel bene e nel male nelle difficoltà e nelle gioie che la vita riserva ad ognuno di noi.

cs

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati