MUSEO DELLA CARTA E PINACOTECA: LA CARICA DEI 27.165

Il 2017 si chiude con 27.165 presenze nei due musei comunali di Fabriano: Museo della Carta e della Filigrana e Pinacoteca Molajoli. Numeri positivi per l’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni, che sottolinea come, quest’anno, si cercherà di aumentare ancora di più la recettività di queste due strutture. Quello che si concluso è stato “un anno complicato che, comunque, ha visto la conferma del turismo per famiglie presso il Museo della Carta mentre le attività per ragazzi e famiglie hanno consentito di raddoppiare gli ingressi in Pinacoteca”. Il riferimento è al terremoto dell’ottobre 2016 che ha bloccato le prenotazioni dei viaggi d’istruzione delle scuole. Proprio nei mesi delle forti scosse, infatti, ogni realtà scolastica procede alla prenotazione delle classiche gite primaverili con gli alunni che si sono spostate altrove. Nel dettaglio sono stati 23.538 i biglietti emessi per una visita al Museo della Carta. Un dato che soddisfa perchè “nella seconda parte dell’anno e con un dicembre che ha visto turisti quasi tutti i giorni – spiega l’assessore Venanzoni – si è in parte recuperato quanto non era stato fatto con il turismo scolastico”.

Ammontano a 3.627, invece, gli ingressi alla Pinacoteca Molajoli situata in piazza San Giovanni Paolo II. Un numero importante perchè rispetto al 2016 le visite sono più che raddoppiate  e leggermente in aumento rispetto al 2015. Tante anche gli eventi previsti nel corso di quest’anno per cercare di attrarre residenti e visitatori. Grande successo, ad esempio, per “Un’altra domenica”, l’iniziativa della Pinacoteca dedicata alle famiglie e ai bambini dai 4 agli 11 anni. Per tutte le domeniche di gennaio, a partire dalle ore 16,30, sono previsti laboratori per coinvolgere i più piccoli nella scoperta delle collezioni museali e del patrimonio culturale. I laboratori sono a cura di Archeomega soc. coop. in collaborazione con Giochi d’Artificio dell’associazione culturale Art comes to town.

Il Parco Archeominerario

Soddisfazione anche a Sassoferrato per il traguardo raggiunto dal Parco Archeominerario di Cabernardi che si appresta a festeggiare le 10mila presenze raggiunte in due anni e mezzo. Lo comunica il presidente dell’Associazione che gestisce la struttura, Patrizia Greci. Nei giorni scorsi il sindaco di Sassoferrato, Ugo Pesciarelli, ha ricordato le molte collaborazioni istituite con i Comuni limitrofi e con le realtà turistiche della zona che prevedono un sistema di pubblicità reciproca e una scontistica sugli ingressi, prima fra tutte quella con il Consorzio Frasassi che sarà pienamente operativa questo anno e che potenzierà il sito Archeominerario della frazione.

Marco Antonini

 

 

 

 

 

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati