PASSAGGIO A LIVELLO SCONNESSO, MACCHINE IN PERICOLO

Strada pericolosa tra Fabriano e Sassoferrato. Passaggio a livello sconnesso sia a Bastia che Melano, cinghiali che attraversano improvvisamente, in prossimità della zona industriale Berbentina, causando incidenti. Così si presenta la strada provinciale che collega le due cittadine dell’entroterra. Con l’arrivo del maltempo i residenti alzano nuovamente la voce e chiedono interventi urgenti per migliorare la situazione. “Bisogna sistemare il passaggio a livello di Bastia e quello di Melano – riferiscono – perché troppe auto sono state danneggiate dall’eccessivo dislivello dei binari. E’ urgente asfaltare l’attraversamento ferroviario, come fatto alla Whirlpool di Marischio, per evitare problemi alle auto e le lunghe file che si creano nelle ore di punta procedendo, in questi punti, a passo d’uomo”. Quotidianamente lunghi incolonnamenti bloccano il traffico soprattutto all’altezza di Bastia perché macchine e camion, quando arrivano al passaggio a livello, sono costrette a rallentare per evitare danni. Un problema, quello della viabilità, che interessa anche l’incrocio di San Donato dove c’è un altro passaggio a livello che necessita di essere ritoccato. “La ferrovia è chiusa da quasi quattro anni – concludono alcuni abitanti della zona – ma nessuno si è ricordato di venire ad effettuare manutenzione. Siamo dimenticati da tutti”. A volte servono anche 25 minuti per collegare Fabriano con Sassoferrato, 18 chilometri in tutto. In caso di incidente stradale l’unica strada che collega le due città si paralizza in un attimo. Altro problema i cinghiali che continuano ad attraversare la strada soprattutto di notte. “Va potenziata l’illuminazione lungo la tratta – concludono i residenti – per evitare incidenti”. L’ultimo è avvenuto poco più di una settimana fa, con la parte anteriore di una Fiat Punto seriamente danneggiata dall’ungulato. Chi abita nel quartiere Borgo di Sassoferrato, invece, chiede più controlli contro chi sfreccia lungo la strada da parte delle forze dell’ordine.

m.a.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati