”MALEDUCATI E INCIVILI IN CENTRO STORICO”

Maleducati e, in alcuni casi, anche vandali. Sono alcuni dei frequentatori, nonostante la colonnina di mercurio nelle ultime notti poco sopra lo zero, dei Giardini pubblici Regina Margherita di Fabriano. L’ultimo sabato non ha portato consiglio ad alcune persone che, prese forse dalla noia, hanno divelto alcuni cestini dei rifiuti posizionati lungo i viali interni del parco cittadino e gettato bottiglie e cartacce lungo la strada. Non è la prima volta che accadono episodi del genere. I residenti del centro chiedono sanzioni dure contro chi non rispetta gli spazi pubblici.

Fatti analoghi, recentemente, sono avvenuti anche davanti alla Biblioteca multimediale Sassi tanto che un consigliere comunale ha segnalato il senso di inciviltà nel corso dell’ultimo consiglio a Palazzo del Podestà. Bottiglie di vetro di birra e di liquori sono state abbandonate, infatti, proprio davanti una porta laterale che conduce in biblioteca, di fronte all’Oratorio della Carità. “Non siamo in una discarica a cielo aperto di una via di campagna lontano dalla città – commenta Olindo Stroppa, coalizione Scattolini sindaco-Lega-Fratelli d’Italia -. Siamo in pieno centro storico, all’ingresso della biblioteca comunale. Siamo nel luogo – precisa – dove i turisti vanno a curiosare per vedere, tra le altre cose, gli angoli bellissimi dove è stata girata la fiction di Rai1 “Che Dio ci aiuti”. In consiglio ho comunicato questo degrado e chiesto maggiore illuminazione di tutta la zona e più controlli soprattutto nelle ore notturne. Non possiamo lasciare così il patrimonio culturale della città”.

Ieri mattina in via Battisti, la strada che dalla chiesa di San Biagio conduce al Loggiato San Francesco, nel cuore di Fabriano, ennesimo episodio vandalico. Danneggiata la serratura di una microcar (FOTO) parcheggiata in prossimità della biblioteca. “Hanno cercato di aprirla – racconta il proprietario – causando ingenti danni. Sembra di vivere in un vero far West”. Un tentativo di furto andato male che è diventata l’occasione per sfogarsi e danneggiare un mezzo acquistato con tanta fatica. Poco lontano, in via Balbo, gli abitanti sollecitano l’Amministrazione comunale a prendere provvedimenti contro gli schiamazzi notturni vicino ai luoghi della movida. Proprio qui gli abitanti sottolineano come il clima stia degenerando per colpa di alcuni utenti.

m.a.

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati