“ALTRE 19 IMPRESE HANNO CHIUSO NEL FABRIANESE”

La Cna segue con attenzione la mozione presentata da Vinicio Arteconi (Capogruppo Fabriano Progressista), sul riconoscimento di crisi di area industriale complessa, per la  tutela del diritto al lavoro nel comprensorio fabrianese.  Leggi qui: http://www.radiogold.tv/?p=30182

Il presidente della Cna Maurizio Romagnoli, pur mantenendo equidistanza politica, dichiara che, qualora se si verificasse unanimità da parte del Consiglio Comunale e si confermassero i presupposti, si impegnerà a promuoverla in tutte le sedi di rappresenta: nazionale, regionale e comunale. “Analizzando gli ultimi dati elaborati dal Centro Studi Cna Marche – precisa Andrea Riccardi Segretario della Cna cittadina – nei primi 9 mesi dell’anno le imprese attive del comune di Fabriano passano da 2.407 a 2.388 (19 in meno); se guardiamo la dinamica degli ultimi anni vediamo che le imprese il 31 dicembre del 2015 erano 2.429 (ad oggi sono diminuite di 41 unita) e si sono ridotte di ben 47 unità se consideriamo la differenza con il 2015, dove si registravano 2.435 imprese attive. Commercio e agricoltura i settori più penalizzati”.