SS76, ARRIVA L’ASFALTO NEL NUOVO SVINCOLO DI CAMPODIEGOLI (lavori in corso nel weekend)

Lavori in corso (foto) lungo la SS76. Fino a lunedì mattina 31 luglio alle 6, infatti, lo svincolo di Campodiegoli, in entrata e in uscita, resterà chiuso per le operazioni di asfaltatura e per l’istallazione della segnaletica in previsione dell’inaugurazione del nuovo svincolo. Procedono speditamente i lavori per il completamento della direttrice Perugia-Ancona. Da più di un anno i residenti di Cancelli attendevano la fine del cantiere allo svincolo per Sassoferrato e la zona industriale di Melano-Marischio.

La tratta Serra San Quirico-Fossato

Il conto alla rovescia è iniziato: tra sei-sette mesi potrebbe essere inaugurata la tratta Serra San Quirico-Fossato di Vico sulla SS76. I lavori, infatti, proseguono speditamente è al momento non ci sono particolari dettagli che fanno pensare a un ritardo nella conclusione dei lunghissimi lavori sulla strada che collega Marche e Umbria. Un’opera attesa da molti anni da automobilisti e camionisti stanchi dei continui disagi lungo una tratta per certi versi anche pericolosa. Ad oggi i lavori vanno avanti su entrambi i tratti in corso di ammodernamento. Previste alcune modifiche in questi mesi. In particolare sul tratto Fossato di Vico-Cancelli sarà aperta al traffico entro l’estate la nuova carreggiata realizzata in affiancamento a quella esistente e proprio in questi giorni sono partiti i lavori di asfaltatura delle nuove rampe di entrata e uscita dallo svincolo. Il traffico sarà deviato sulla nuova opera a doppio senso di marcia, per consentire la sistemazione della carreggiata esistente. Contestualmente lo svincolo di Cancelli sarà riaperto in configurazione provvisoria in entrambi i sensi. Soddisfazione da parte dei residenti delle frazioni limitrofe che non dovranno più effettuare lunghi giri chilometrici con la macchina per tornare a casa dopo una giornata di lavoro. La riapertura dello svincolo di Borgo Tufico, invece, è legata all’avanzamento dei lavori sul tratto Albacina-Serra San Quirico e al momento è difficile ipotizzare una data. Resta l’amarezza degli abitanti di Albacina e per coloro che sono diretti a Cerreto d’Esi, Matelica e Camerino che dovranno ancora per un po’ di mesi fare strada aggiuntiva e poi tornare indietro causa uscita ancora chiusa per lavori in corso proprio in prossimità dello svincolo.

Borgo Tufico, più controlli ai mezzi pesanti 

Con una lettera l’associazione della frazione a pochi passi dalla SS76 chiede una presenza maggiore di forze dell’ordine per monitorare il transito dei mezzi pesanti. “La presente – si legge nel documento – per segnalare che, nonostante il divieto di transito per i mezzi pesanti nella frazione Borgo Tufico di Fabriano, i veicoli continuano numerosi a transitare all’interno del paese causando non pochi disagi alla popolazione. Di questa situazione esiste abbondante documentazione fotografica. L’Associazione “Tuficum” chiede pertanto a nome della cittadinanza che le forze dell’ordine deputate al controllo ed al sanzionamento delle infrazioni intensifichino la loro presenza su tale porzione di territorio allo scopo di porre fine al fenomeno descritto.”

Marco Antonini