INDAGINE ‘SASSO’ DEI CARABINIERI DI FABRIANO. 4 ANNI DI LAVORO, 5 ARRESTI, 45 DENUNCE, 90 SEGNALATI

Si è conclusa l’indagine “Sasso” coordinata dai Carabinieri della Compagnia di Fabriano. Tutto iniziò nel 2009 quando il Nucleo Operativo, a seguito di un controllo ad un cittadino macedone di Sassoferrato, avviò una meticolosa attività investigativa per smantellare un grosso giro di cocaina tra Fabriano, Sassoferrato e le province di Pesaro e Perugia. L’indagine è durata 4 anni e ha permesso di operare ben 5 arresti in flagranza di reato. 90 le persone segnalate agli Uffici Territoriali del Governo quali consumatori di sostanze stupefacenti. 45 gli indagati – tra cui 13 stranieri macedoni e albanesi, 30 residenti a Fabriano e comuni limitrofi – accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, spaccio – in concorso – di stupefacenti, estorsione, ricettazione e favoreggiamento personale. A corollario del giro preoccupante di droga, sono da segnalare anche alcuni episodi di estorsione ai danni di indagati ai quali è stata forzatamente sottratta l’auto quale corrispettivo di una partita di droga non pagata. Il dossier consegnato alla Procura di Ancona ha consentito al PM di inviare l’avviso di garanzia e di conclusione delle indagini preliminari. Un altro successo dei Carabinieri di Fabriano coordinati dal Capitano Benedetto Iurlaro impegnati, quotidianamente,a contrastare il dilagante fenomeno del traffico di stupefacenti.