ELEZIONI FABRIANO, ECCO GLI SCRUTATORI

Gli scrutatori sono stati scelti tenendo conto di tre criteri: disoccupazione, alternanza ed eventuale parentela con i candidati. E’ quanto hanno riferito dagli uffici comunali a seguito della riunione della Commissione elettorale formata dai consiglieri Sforza, Mattioli, Leli e presieduta dal sindaco uscente Giancarlo Sagramola. Dopo le tante polemiche degli scrutatori iscritti all’albo per svolgere il servizio che hanno lamentato di non essere stati mai chiamati, è arrivata la presa di posizione da parte di Palazzo Chiavelli che ha specificato che verrà dato spazio principalmente a disoccupati, a chi non ha svolto l’incarico di scrutatore per non più di due volte negli ultimi anni per dare alternanza e che si controllerà, tramite Anagrafe, per evitare l’inserimento in lista di parenti di candidati politici. Discorso a parte per il Movimento 5 Stelle che per dare a tutti le stesse possibilità procederà al sorteggio degli scrutatori. I 160 scrutatori, infatti, vengono scelti dalle forze politiche che siedono in consiglio comunale, ognuna per un numero proporzionale di consiglieri eletti. Si porteranno a casa 120 euro di rimborso che raddoppierà in caso di ballottaggio visto che gli stessi saranno richiamati per il secondo turno.

Leggi l’elenco completo presidenti, scrutatori e sostituti: http://www.comune.fabriano.gov.it/index.php/in-primo-piano/7784-0-elezione-diretta-del-sindaco-e-del-consiglio-comunale-istruzioni-per-la-presentazione-candidature