NIGERIANO ESCE DAL CARCERE E RIPRENDE A SPACCIARE A MINORENNI. ARRESTATO DAI CARABINIERI DI FABRIANO

I carabinieri di Fabriano – coordinati dal Capitano Benedetto Iurlaro – hanno portato a casa un nuovo importante risultato. Il cittadino nigeriano Lucky Dirisu è stato nuovamente arrestato ieri dai militari. L’uomo era già noto alle Forze dell’Ordine: il 28 febbraio, infatti, venne arrestato per spaccio aggravato continuato di sostanze stupefacenti. Alla perquisizione, gli uomini dell’Arma sequestrarono più di 1 kg e mezzo di marijuana e una cospicua somma di denaro. Per lui si aprirono le porte del carcere fino al mese di aprile quando, poi, venne posto ai domiciliari e, successivamente, rimesso in libertà. Da quel momento, gli uomini del Nucleo Operativo non lo hanno mai perso di vista. Durante i controlli effettuati nel tempo, però, Dirisu non è stato mai trovato in possesso di nulla. E’ iniziato un pedinamento per circa 30 giorni, finchè, ieri è stato sorpreso a spacciare droga ad un minorenne di Fabriano. Dopo un inseguimento i due sono stati fermati. Per il nigeriano si sono riaperte le porte del carcere dovendo rispondere nuovamente di spaccio aggravato e detenzione ai fini di spaccio. Il minorenne è stato segnalato quale assuntore di stupefacenti. Solo 2 giorni fa, più di 20 giovani vennero segnalati come consumatori, tra loro molti minorenni fabrianesi. Per nascondere la merce e sfuggire così ai controlli dei Carabinieri, l’uomo nascondeva le sostanze gettandole dal treno in zona Cancelli sistemando il tutto in sacchetti di plastica con pietre. Ma i Carabinieri,  con un’attenta indagine investigativa,  hanno avuto la meglio.