GLI EVENTI DELLA SETTIMANA IN UN CLICK

Come ogni domenica torna il nostro classico appuntamento con la rubrica dedicata agli eventi della settimana che va dal 20 al 26 marzo 2017.

CONFERENZE-CULTURA

Mercoledì 22 marzo alle 17.30, ritorna l’appuntamento con Nati per leggere presso la Biblioteca Multimediale, sezione ragazzi. Nati per leggere è strutturato per i bambini che hanno dai 6 mesi ai 4 anni. Il personale esperto e competente della biblioteca leggerà brani divertenti a tutti i bambini presenti. E’ importante far conoscere ai più piccoli il mondo della lettura perché è in questo modo che si sviluppano le capacità linguistiche dei bambini.

Venerdì 24 marzo c’è il grande appuntamento tanto aspettato firmato Palio San Giovanni Battista: l’assegnazione dei bozzetti delle infiorate e la presentazione del progetto “Giovane Costume”.  L’evento è alle ore 18.00, all’Oratorio della carità.

Il 24 marzo alla Pinacoteca Civica “Bruno Molajoli” c’è la conferenza “Mazza d’arme all’italiana” alle ore 18.00. Si parlerà dello studio delle armi raffigurate nei dipinti della Pinacoteca civica di Fabriano, da sempre al centro della critica d’arte. La conferenza sarà tenuta da Francesco Rossi, direttore della Pinacoteca Carrara di Bergamo e da Paolo Pinti, esperto di armi antiche. In tale sede verrà presentato dai due studiosi il loro libro “Mazza d’arme all’italiana”. Il volume tratta un particolare tipo d’arma, in uso esclusivamente in Italia Centrale nel secolo XIV, corrispondente a quello rappresentato nell’affresco del Maestro di Campodonico, attualmente situato presso la Pinacoteca Molajoli di Fabriano. INGRESSO LIBERO | tel. 0732 250658

Il 25-26 marzo sono le due Giornate FAI di primavera. In questi due giorni, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 è possibile visitare la Pinacoteca Civica “Bruno Molajoli” e il Museo Diocesano. Le visite sono a cura dei ragazzi del Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Artistico, Istituto Turistico. Il Museo Diocesano di Fabriano-Matelica rappresenta un importante scrigno di opere d’arte di carattere sacro. Rientrerà per l’occasione una bellissima pala d’altare di Allegretto di Nuzi dal restauro effettuato della Soprintendenza ai Beni Artistici della Regione Marche.

La Pinacoteca Civica è la sede di numerose opere pittoriche e scultoree in legno della scuola medievale Fabrianese con influssi giotteschi. All’interno si può visitare la collezione privata d’arte moderna e contemporanea donata da Ester Merloni.  Nell’esposizione, chiamata “La casa di Ester”, ci sono le opere di importanti protagonisti del ‘900 italiano: Balla, De Chirico, Savinio, De Pisis, Turcato, Dorazio, Capogrossi, Burri, Fontana, Manzù, Mannucci, Afro, Arnaldo Pomodoro, Manzoni.

Sabato 25 marzo sarà la giornata dedicata a Renzo Barbarossa:  scultore, pittore  ed incisore. A tre anni dalla scomparsa Fabriano ricorderà il grande artista, poliedrico, innovativo e sperimentatore dell’arte. Verrà presentato, all’interno dell’ Oratorio della Carità a partire dalle ore 17.30, il volume curato dall’associazione InArte e stampato grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, con il patrocinio della Città di Fabriano e con la collaborazione del Centro Studi Don Giuseppe Riganelli. A partire dalle 10.00 i fabrianesi potranno ammirare parte della produzione di questo suo grande figlio.

TEATRO

Il 25 marzo alle ore 21.00, appuntamento con la Stagione Sinfonica. Torna ad esibirsi al Teatro Gentile da Fabriano Stefan Milenkovich, lo straordinario virtuoso che lo scorso anno ha entusiasmato il pubblico con Le stagioni di Vivaldi e di Piazzolla e che ora si misura con due celebri composizioni virtuosistiche di Paganini e di Sarasate.

Papaveri e Papere torna in scena al Teatro San Giovanni Bosco di Fabriano il 25 marzo alle 21.15 con “900” recital letterario di Fabio Bernacconi tratto da “Novecento – Un monologo” di Alessandro Baricco, per la regia di Mauro Mori. Questa volta non si tratta di una commedia, filone classico delle produzioni targate Papaveri e Papere. Fabio Bernacconi introduce il pubblico al testo più conosciuto di Baricco, in una lettura narrata e sottolineata musicalmente dai brani originali di Marco Agostinelli che li eseguirà dal vivo.  Uno spettacolo da non perdere! Prenotazioni: www.papaveriepapere.org o al numero 377-5134998

Domenica 26 marzo c’è un nuovo spettacolo della Stagione di prosa del Teatro Gentile da Fabriano: Arlecchino servitore di due padroni con David Anzalone alle ore 17.00. L’idea di mettere in scena un riadattamento de Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni significa voler affrontare un’opera-simbolo: per Goldoni rappresentò la conclusione e la sintesi di un fenomeno teatrale-sociale-politico chiamato Commedia dell’Arte che “inventò” il Teatro come mestiere, che segnò la nascita del Teatro Moderno e che fu il seme dal quale nacquero tutte le forme spettacolari a noi oggi conosciute.

SOLIDARIETA’

Sabato 25 marzo e domenica 26 dalle ore 8.00 al loggiato di San Giovanni Battista è possibile comprare uova di Pasqua e animaletti di cioccolato per sostenere la ricerca della Fibrosi cistica. Anche quest’anno la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica dà la possibilità di aggiungere alla gioia delle feste pasquali quella della condivisione di un sogno di guarigione. Un piccolo gesto può trasformarsi in un passo importante sulla strada della guarigione dalla fibrosi cistica, la malattia genetica grave più diffusa nel nostro Paese e di cui esiste un portatore sano, spesso inconsapevole, ogni 25 italiani. Acquistando un uovo di Pasqua o un animaletto di cioccolato, si starà al fianco della Fondazione nel finanziamento dei più qualificati progetti di ricerca italiani, volti a individuare la cura definitiva della fibrosi cistica e a migliorare la qualità di vita dei malati, tra cui moltissimi bambini. La ricerca italiana sta dando contributi di rilevanza internazionale che richiedono di concentrare e potenziare tutte le nostre energie. Per saperne di più della Fondazione e della ricerca che finanzia, visitare il sito www.fibrosicisticaricerca.it.  Uniamoci tutti al cammino della Fondazione in un momento decisivo per la ricerca scientifica in questo campo.

Sabato 25 marzo in Piazza del Comune, ore 9.00- 13.00, e domenica 26 in alcune parrocchie aderenti all’iniziativa, ci sarà la raccolta fondi per Africa Mission Cooperazione e Sviluppo. Acquistando i favolosi limoni provenienti da Procida si potrà sostenere Africa Mission Cooperazione e Sviluppo. L’idea è nata nel 2007 dopo un viaggio missionario compiuto da quattro volontari di Procida che da 11 anni raccolgono quintali di succosi limoni pronti a deliziare le tavole a fronte di una piccola offerta.

Francesca Agostinelli

 

error: Riproduzione delle notizie e delle immagini vietata - Diritti riservati