ELICA RICORDA GIANNA PIERALISI CASOLI

E’ morta ieri Gianna Piersalisi Casoli. La città di Fabriano è a lutto per la scomparsa di una donna che ha dato molto all’industria. “Esprimo condoglianze e vicinanza alla famiglia – ha detto il sindaco Sagramola. Fabriano perde una donna schietta e sincera che amava impegnarsi in prima persona”.

IL RICORDO 

Elica esprime il proprio profondo cordoglio per la scomparsa della Signora Gianna Pieralisi – controllante di Elica S.p.A. (per via di diritti di usufrutto sulle società poste al vertice della catena di controllo di FAN Srl, controllante diretta di Elica S.p.A.). Nel 1978, in seguito alla prematura scomparsa del marito e fondatore di Elica, Ermanno Casoli, prende le redini della Società. Proseguendo quanto iniziato dal marito, orienta l’azienda verso una ricerca continua sui temi dell’innovazione, sia in ambito tecnologico che di sistema, consolidandone la vocazione cosmopolita e accogliendo continue sollecitazioni dal design, dal contesto sociale-territoriale e dal mondo culturale. Nel 2006 lascia la presidenza del gruppo al figlio Francesco, ma continua a prendersi cura dell’azienda e delle persone che vi lavorano con la sua energica presenza quotidiana, come Consigliere di Amministrazione esecutivo di Elica. Nel 2007 raccoglie l’eredità spirituale di Ermanno Casoli istituendo l’omonima Fondazione, di cui ricopriva il ruolo di Presidente. La Società, nel rispetto del piano per la successione degli amministratori esecutivi adottato dalla stessa, avvierà il processo per l’individuazione del nuovo amministratore in conformità alle disposizioni normative e regolamentari vigenti. Per effetto del decesso di Gianna Pieralisi, controllante di N. 33.608.690 azioni ordinarie di Elica S.p.A., il figlio Francesco Casoli – Presidente di Elica S.p.A. già a partire dal 2006 e attualmente in carica – consegue ope legis la posizione di soggetto controllante di FAN S.r.l. e dunque di Elica S.p.A., in quanto titolare di parte dei diritti di nuda proprietà sui quali insistevano degli anzidetti diritti di usufrutto. La Famiglia Casoli continuerà a ricoprire il ruolo di azionista di lungo termine di Elica, sostenendo la strategia di continua espansione e di sviluppo già intrapresa.

La camera ardente è stata allestita presso l’azienda di famiglia in via Ermanno Casoli di Fabriano. Le esequie verranno celebrate domani, mercoledì, alle ore 11,15 nella chiesa di San Biagio.