INAGIBILE IL SERBATOIO IDRICO PENSILE DI COLLAMATO, CASE EVACUATE

Ancora danni causati dal terremoto del 24 agosto anche a Fabriano. Il Sindaco Sagramola, con apposita ordinanza, ha disposto ieri pomeriggio lo sgombero di edifici circostanti il serbatoio idrico pensile nell’abitato della frazione di Collamato.

<A causa dell’evento sismico con epicentro ad Amatrice, la Multiservizi ci ha comunicato – ha detto il primo cittadino – che, a seguito della relazione di un tecnico incaricato, il serbatoio idrico pensile situato a Borgo San Giustino di Collamato è inagibile. Nella stessa relazione il tecnico ha consigliato di impedire l’utilizzo della Chiesa San Giustino a ridosso del serbatoio e delle abitazioni vicine fino alla messa in sicurezza dell’opera>. In particolare i civici interessati sono una decina tra Borgo San Giustino, Piazza Castello e zona chiesa parrocchiale. Inoltre, a seguito di sopralluogo effettuato dai tecnici comunali è emersa l’opportunità di estendere l’area di sicurezza anche a nove abitazioni situate poco più lontano.

<Di conseguenza – si legge nell’ordinanza – il sindaco ha dichiarato inagibile il serbatoio idrico pensile di Collamato al fine di tutelare la pubblica e privata incolumità e ordinato ai residenti e proprietari degli edifici contraddistinti interessati lo sgombero ed il non utilizzo delle strutture fin quando non verranno effettuati interventi di messa in sicurezza del serbatoio idrico o si sarà proceduto al suo abbattimento ripristinando le condizioni di agibilità>. Dieci le persone che trascorreranno la notte fuori la propria casa. E’ stato vietato anche l’accesso alla zona interessata dal pericolo e conseguentemente di vietare il transito pedonale e veicolare nella Strada Provinciale per Esanatoglia tratto da Borgo San Giustino civico 7 al 14, nella via che costeggia le mura castellane da Via San Giustino 10 fino ad incrocio con Via Campo al Fosso e nella traversa interna che unisce Borgo San Giustino alla Provinciale per Esanatoglia. Multiservizi, entro 20 giorni dovrà mettere in sicurezza il serbatoio pensile. Nella frazione l’acqua è potabile.

m.a.