AFOI, L’EQUIPE UNICA CHE SALVA OSTETRICIA

Via libera all’Afoi. Certezza per l’ospedale Profili di Fabriano che verrà potenziato. Questo il messaggio lanciato ieri dal Pd regionale nella città della carta per il convegno ‘La strada delle riforme’, la campagna informativa del Partito Democratico. Sul punto nascita di Fabriano la parola fine non è stata ancora scritta e a breve il Sindaco Sagramola incontrerà il Governatore delle Marche Ceriscioli che non aveva mai annunciato la sua partecipazione al convegno che si è tenuto ieri al Ridotto del Teatro Gentile. Partito contestato per quasi tutta la durata dei lavori. Gli attivisti del Coordinamento cittadino, Sveglia Fabrianesi e Fabriano Futura, intanto, sono riusciti ad avere, dopo mesi, un faccia a faccia con il segretario Comi. “La Regione – ha detto Comi – investe anche su Fabriano come accadrà per Urbino, Pergola, Amandola, San Severino Marche e Camerino. L’ospedale Profili è e resta di primo livello e non diventerà mai marginale. Qui si investirà in termini economici e, di conseguenza, di occupazione”. I manifestanti, che avevano occupato il Loggiato San Francesco già dalle ore 16,30 con cartelli per ricordare e tante vittime della SS76, hanno chiesto rassicurazioni ben precise al segretario che ha dato, a sorpresa, spiragli di salvezza per il punto nascita. “Ci sono standard di sicurezza qualitativi e quantitativi da rispettare e non vogliamo invertire la rotta. Siamo favorevoli – ha detto Comi – all’applicazione dell’Area Funzionale Omogenea Integrata, come soluzione provvisoria”. Una decisione, questa, che sembra arrivare dopo i tanti incidenti mortali che accadono lungo la SS76. L’ultimo, nella galleria della Gola della Rossa, nemmeno una settimana fa. Lo spiraglio sembra accontentare più di una persona anche se nessuno ha intenzione di abbassare la guardia. Parziale soddisfazione è stata espressa al momento dal Coordinamento cittadino. “Abbiamo appreso – hanno riferito – che l’ospedale Profili rimarrà di primo livello. Attendiamo l’incontro tra Sindaco e Governatore per capire quali saranno le mosse future.