VECERRICA FESTEGGIA 75 ANNI CON I FEDELI A SANT’ANNA E IN CATTEDRALE

“Nel corso della mia vita ho ottenuto tanto dal Signore che non si è mai dimenticato di me. Oggi al raggiungimento dei 75 ho presentato la mia lettera di dimissioni da Vescovo così come scrive il Diritto Canonico e attendo la decisione del Papa. Sono anziano, dovrò lasciare un incarico ma non l’affetto con cui mi avete seguito in questi 12 anni.” Mons. Giancarlo Vecerrica ha festeggiato il suo compleanno insieme ai fedeli della Diocesi che hanno preparato per lui due momenti, uno a Collamato per la festa di Sant’Anna e uno in Cattedrale. Nel corso della celebrazione a San Venanzio, insieme al clero diocesano e ai sindaci di Fabriano, Genga e Cerreto d’Esi, Sagramola, Medardoni e Porcarelli, il presule ha descritto la figura del vescovo come un asino che porta in groppa Gesù. “Anche noi dobbiamo portare Cristo nel mondo ed avere particolare attenzione verso i poveri, i disoccupati e i giovani.” Proprio nei confronti delle nuove generazioni mons. Vecerrica si è soffermato nella sua riflessione a Collamato davanti a più di 300 persone. “I giovani, purtroppo, sono i veri poveri di oggi che non hanno più un senso, non hanno nulla, nemmeno la fede e noi adulti non andiamo più incontro a loro.” Poi l’appello ai genitori e ai nonni. “Non rassegnatevi. Siate sempre più vicino ai vostri figli e nipoti. Dovete essere il loro punto di riferimento davanti alle difficoltà e alle prove della vita.” Una giornata emozionante quella vissuta ieri dalla Diocesi che si appresta a trascorrere gli ultimi mesi di mandato di mons. Vecerrica aspettando la nomina del nuovo pastore da parte della Santa Sede. Un compleanno trascorso in famiglia perché “Dio ha un progetto di amore per ogni uomo. Dio si fa presente nella famiglia e noi, oggi, abbiamo il compito di scoprire di più la bellezza della famiglia e tutelarla dagli attacchi che quotidianamente riceve.” Al termine della Messa in Cattedrale clero e fedeli si sono trasferiti sul sagrato: la Banda Cittadina ha intonato ‘Tanti auguri’ al Vescovo.

M.A.